Home » Istruzione » Normativa » 2008 » prot3338_08
 
 
Prot. n. 3338
 

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Direzione generale per la politica finanziaria e per il bilancio
Ufficio I

Roma, 25 novembre 2008

Oggetto: Programma annuale delle istituzioni scolastiche per l’anno 2009


Al fine di consentire alle istituzioni scolastiche di procedere alla predisposizione del Programma annuale per il 2009, con riferimento alle assegnazioni finanziarie che, ad oggi, possono essere disposte dal questo Ministero, si forniscono indicazioni utili per la redazione del predetto documento contabile.

  • L’importo relativo al fondo d’istituto va determinato sulla base dei parametri stabiliti dalla vigente normativa contrattuale. Va fatto riferimento, pertanto, al CCNL sottoscritto il 29 novembre 2007, alle successive sequenze contrattuali dell’8 aprile e del 25 luglio 2008, nonché alla nota di questa Direzione generale n. 1727 del 24 settembre 2008.

  • L’importo concernente i progetti per le aree a rischio, a forte processo migratorio e contro l’emarginazione scolastica va previsto sulla base delle risultanze della specifica contrattazione decentrata regionale.

  • L’assegnazione per gli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore vanno computate in ragione di euro 5.000,00 per ciascuna classe terminale di scuola secondaria di secondo grado.

  • Le esigenze finanziarie per le indennità per gli esami di idoneità per l’abilitazione all’esercizio della libera professione vanno determinate – da parte delle scuole interessate- sulla base del numero e della composizione delle commissioni di esame che si prevede di attivare.

  • Le risorse finanziarie relative alle supplenze brevi e saltuarie dovranno essere determinate, in sede di previsione, quale assegnazione base, utilizzando i seguenti parametri: euro 450,00 per ciascun docente in organico di fatto presso le scuole primarie e dell’infanzia; euro 140,00 per ciascun docente, in organico di fatto, presso le scuole secondarie; euro 45,00 per ciascuna unità di personale ATA, in organico di fatto, presso le scuole di ogni ordine e grado. A seguito di apposito monitoraggio, si provvederà alla eventuale integrazione dell’assegnazione base, come sopra determinata, in relazione al fabbisogno accertato e comunque entro il limite massimo del 50% della somma corrispondente all’assegnazione base. Si fa presente che l’organico di fatto da prendere a riferimento per il citato calcolo deve essere quello comunicato dalle scuole al sistema informativo di questo Ministero entro il 17 ottobre 2008.
    Si richiama, inoltre, alla responsabile attenzione delle istituzioni scolastiche la esigenza di contenere il conferimento delle supplenze per quanto possibile e nel rispetto, ovviamente, dell’ordinato svolgimento delle attività di istruzione, di formazione e di orientamento proprie di ciascuna tipologia e di ciascun indirizzo di scuola.

  • Le somme necessarie per gli oneri derivanti dai contratti di fornitura del servizio di pulizia e altre attività ausiliarie, di cui alla Direttiva ministeriale n. 68 del 28 luglio 2005 (cosiddetti “appalti storici”), dovranno essere quantificati sulla base degli impegni contrattualmente assunti per l’anno 2009
Circa gli oneri derivanti dai contratti di fornitura del servizio di pulizia svolto dal personale ex LSU stabilizzato, nonché dal pagamento dei compensi al personale ex LSU con contratto di collaborazione coordinata e continuativa, di cui alla Direttiva ministeriale n. 92 del 23 dicembre 2005, si fa presente che la legge n. 266 del 23 dicembre 2005 (legge finanziaria 2006) ha autorizzato, all’art. 1, c. 245, la relativa spesa limitatamente al triennio 2006-2007-2008. Il rinnovo della autorizzazione di spesa per gli anni successivi al 2008 è stato già formalmente richiesto al Ministero dell’Economia e delle Finanze. Conseguentemente, dette somme dovranno formare oggetto di apposita variazione di bilancio all’atto della conferma dell’autorizzazione di spesa, che sarà prontamente comunicata alle scuole interessate.

Il contributo relativo alla fruizione della mensa da parte del personale docente e non docente sarà determinato da questa Direzione generale a seguito di apposita rilevazione. Si ricorda che la quota unitaria di detto contributo è in funzione del numero dei pasti erogati e delle complessive disponibilità finanziarie.

Infine, relativamente alle assegnazioni per le spese di funzionamento, tenuto conto delle riduzioni degli stanziamenti di bilancio per tali voci di spesa per l’anno 2009, si fa riserva di comunicare gli importi che potranno essere assegnati dopo la definitiva approvazione del bilancio dello Stato.

Si fa presente che i modelli per la redazione del Programma annuale sono disponibili sulla rete INTRANET - area “Finanziamento scuole “ - di questo Ministero nonché sul sito www.pubblica.istruzione.it nell’area dedicata “Politica finanziaria e bilancio”.

Le SS.LL. sono pregate di trasmettere tempestivamente alle istituzioni scolastiche funzionanti nell’ambito territoriale di competenza copia della presente nota, che viene diramata anche via INTRANET e INTERNET.

IL DIRETTORE GENERALE
f.to Maria Domenica Testa

 Destinatari


Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali
LORO SEDI

e, p.c.
Al Capo di Gabinetto
SEDE

Al Capo del Dipartimento per l’Istruzione
SEDE

Ai Direttori Generali degli uffici centrali
LORO SEDI