Home » Ministero » La Ministra » Comunicati Stampa » 2010 » cs101110
 
 

Ufficio Stampa

Roma, 10 Novembre 2010

Ricerca, via libera ai contratti del "Progetto Montalcini"
In arrivo 6 milioni per rientro giovani ricercatori
Montalcini: "Ricerca forza motrice dello sviluppo"
Gelmini: "Progetto è scommessa vinta"

Il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Mariastella Gelmini ha firmato il decreto che individua e finanzia i 31 progetti di ricerca previsti dal programma “Rita Levi Montalcini”.

Il progetto, rivolto ai giovani studiosi italiani e stranieri impegnati stabilmente in attività di ricerca all’estero, stanzia 6 milioni di euro per attivare contratti triennali, rinnovabili per un ulteriore triennio, finalizzati alla realizzazione di progetti di ricerca presso le università italiane. L’obiettivo del programma “Montalcini” è infatti favorire l’internazionalizzazione dei nostri atenei e offrire ai giovani ricercatori finora impegnati all’estero l’opportunità di svolgere attività di ricerca nel nostro Paese.

I progetti sono stati selezionati da un Comitato nominato dal ministro, composto dal Presidente della Conferenza dei Rettori delle Università italiane, dal Presidente del Consiglio Universitario Nazionale e da cinque studiosi la cui qualificazione scientifica è riconosciuta anche in ambito internazionale.

La Prof.ssa Rita Levi Montalcini, Premio Nobel e Accademica dei Lincei, ha espresso il suo ringraziamento al ministro Gelmini “per aver istituito un fondo a mio nome per favorire il rientro dei giovani ricercatori italiani che svolgono la loro attività presso prestigiosi Istituti stranieri. Questa eccellente iniziativa merita il più vivo apprezzamento in quanto arriva in un momento di particolare crisi economica, non solo per il nostro Paese.

Ringrazio inoltre il ministro per aver firmato il Decreto che rende disponibili i fondi FIRB che consentono di attivare ricerche scientifiche qualificate e rendere la nostra ricerca competitiva a livello internazionale.

Mi auguro altresì che in tempi brevi siano rese disponibili le risorse finanziarie necessarie per l’approvazione definitiva della riforma universitaria promossa dal ministro Gelmini che consente la valorizzazione, su base meritocratica, di quello splendido capitale umano che sono i nostri giovani ricercatori.

La ricerca scientifica deve rappresentare una delle priorità assolute, consentendo attraverso la conoscenza, l’innovazione e le alte tecnologie, di assicurare la forza motrice allo sviluppo culturale ed anche economico della nostra Italia”.

Con il programma intitolato ad una persona straordinaria come Rita Levi Montalcini - ha dichiarato il ministro Mariastella Gelmini - vogliamo favorire il rientro dei cervelli e offrire la possibilità a giovani talenti di realizzare i propri progetti in Italia. Il progetto Montalcini è una scommessa vinta, una pagina positiva che ci sprona ad andare avanti con ottimismo e fiducia”.