Home » Ministero » La Ministra » Comunicati Stampa » 2015 » cs120115
 
 

Ufficio Stampa

Roma, 12 gennaio 2015

Legalità, il 15 gennaio Giannini ad Altamura
in bene confiscato alla criminalità

Più scuola e meno mafia. Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca prosegue concretamente nella sua azione di educazione alla legalità. Prossima tappa in Puglia, ad Altamura: giovedì 15 gennaio, alle 10.30, nell'Antica Masseria dell’Alta Murgia, bene confiscato nel 2011 alla criminalità organizzata, si svolgerà la tavola rotonda “I prodotti tipici tra sostenibilità, sicurezza alimentare e legalità”. Il bene sarà poi inaugurato ufficialmente alle 14.00 dal Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini e ospiterà iniziative di contrasto alla dispersione scolastica e di alternanza scuola-lavoro.

La tavola rotonda
Si tratta del terzo dei sette eventi di avvicinamento ad #Expo2015 inseriti nel programma di #filiereintelligenti (vedi allegato) avviato da Anga - Giovani di Confagricoltura - con i Giovani di Federalimentari e Cnr (Consiglio Nazionale delle Ricerche), in partnership con il Ministero dell’Istruzione, Unione Università del Mediterraneo e Italiacamp. Il progetto #filiereintelligenti mette in contatto fra loro il mondo dell’istruzione, dell’università e della ricerca e quello imprenditoriale sui temi della qualità dei prodotti agro-alimentari e della sostenibilità produttiva. La tavola rotonda di giovedì 15 affronterà temi come  l’Italian sounding (la produzione di alimenti il cui nome ricorda quelli Made in Italy),la lotta alle frodi alimentari, gli strumenti della certificazione di qualità e i progetti di riutilizzo dei beni sottratti alle agromafie.

Il progetto F.O.R.T.E. contro la dispersione scolastica
Nel corso della giornata, il Ministro Giannini inaugurerà ufficialmente l’Antica Masseria dell’Alta Murgia, che ospiterà il progetto F.O.R.T.E. (Formazione, Orientamento, Reinserimento, Tutorship, Empowerment). L’iniziativa prevede la costituzione di un Centro per il contrasto alla dispersione scolastica, la formazione in alternanza scuola-lavoro e il supporto a giovani con disagio. Lo scorso ottobre, l’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata (ANBSC) ha destinato la Masseria, bene confiscato in via definitiva nel 2011, al Miur. La Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione del Ministero, attraverso un Protocollo d’intesa sottoscritto il 30 maggio 2014 con l'Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù (A.I.G.), ha consegnato il bene, in comodato d’uso gratuito, all’Associazione Temporanea di Scopo (ATS) ‘Antica Masseria dell'Alta Murgia’, costituita appositamente per la realizzazione del progetto. Dell’associazione fanno parte, oltre all’A.I.G., ente capofila, la Rete ‘Più scuola meno mafia’ del MIUR e la Rete territoriale costituita dagli istituti scolastici ‘De Nora’ di Altamura (BA), ‘G. De Gimmis’ di Terlizzi (BA) e ‘Lotti’ di Andria (BA).

 Allegati
  Il programma di #filiereintelligentiScarica