Home » Ministero » La Ministra » Comunicati Stampa » 2016 » cs151216
 
 

Ufficio Stampa

Roma, 15 dicembre 2016

Università, inviato agli organismi competenti
il decreto con i criteri di riparto
della quota premiale del Fondo di Finanziamento

Il decreto ministeriale con i criteri di riparto della quota premiale e dell’intervento perequativo del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) delle università statali per l’anno 2016 è stato inviato oggi agli organismi competenti per il loro parere. Si tratta di CUN (Consiglio Universitario Nazionale), CNSU (Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari), CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) e ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca). All’ANVUR è stato anche inviato il decreto con i criteri di riparto del finanziamento destinato alle università non statali.         
La quota premiale dell'FFO ammonta quest'anno a 1.433.000.000 di euro, mentre il fondo perequativo è di 195.000.000, con un incremento, rispettivamente, del +3.5% e dell’85,7% rispetto al 2015. L'incremento del fondo perequativo, in particolare, serve ad assicurare che nessun ateneo possa avere una riduzione di risorse, rispetto al 2015, superiore al 2,25%.

Il decreto inviato oggi prevede, fra l’altro, un finanziamento specifico di 15 milioni di euro per le prime emergenze legate al terremoto, con particolare riferimento alle Università di Camerino e Macerata.

La quota premiale e il fondo perequativo vengono distribuiti quest'anno successivamente alla quota base dell’FFO poiché si era in attesa dei risultati della valutazione della qualità della ricerca (VQR 2011-2014).       

Per il 2016 il fondo di finanziamento totale, fra i vari capitoli, ammonta a 6.927.317.619 euro, sostanzialmente in linea con il 2015. Grazie agli interventi delle ultime Leggi di Bilancio, nei prossimi due anni crescerà rispettivamente dell’1,9% (7.056.470.534) e del 6,1% (7.352.836.573). Per quanto riguarda il finanziamento destinato alle università non statali, il fondo per il 2016 è di 67.405.000 euro.