Home » Ministero » La Ministra » Comunicati Stampa » 2015 » cs160615
 
 

Ufficio Stampa

Roma, 16 giugno 2015

Maturità, Miur: nessuna sorpresa sulla terza prova

Nessuna sorpresa sulla terza prova dell’Esame di Maturità che non deve obbligatoriamente riguardare cinque materie, come trapelato su alcuni organi di stampa, ma fino ad un massimo di cinque, secondo quanto previsto dal Dm n. 429 del 2000.
La terza prova è predisposta dalle Commissione d’esame sulla base del documento che è stato definito entro il 15 maggio scorso da ciascun Consiglio di classe.