Home » Ministero » La Ministra » Comunicati Stampa » 2013 » cs180313
 
 

Ufficio Stampa

Roma, 18 marzo 2013

Presentazione al Miur del documento “Horizon2020 Italia”
Italia primo Paese a dotarsi di una programmazione settennale su ricerca e innovazione

Nasce “ResearchItaly”, il nuovo portale web del Miur, vetrina per la ricerca italiana d’eccellenza

Martedì 19 marzo 2013, alle ore 9.30 presso la sala della Comunicazione del Miur, in viale Trastevere 76/A, verrà presentato il documento conclusivo “Horizon 2020 Italia” alla presenza del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Francesco Profumo e di John Bell, capo di Gabinetto del Commissario alla Ricerca, Innovazione e Scienza Maire Geoghegan-Quinn.

Il documento, frutto della consultazione pubblica portata avanti dal Miur dall’11 ottobre al 16 novembre 2012 che ha coinvolto circa 6.000 cittadini, fornisce all’Italia la base per una programmazione settennale su ricerca e innovazione all’interno di un Programma Quadro nazionale. A livello europeo l’Italia risulta l’unico Paese ad aver una pianificazione dal 2014 al 2020 sincrona con l’Europa. 

Alla presentazione del documento, da parte di Raffaele Liberali, Capo Dipartimento per l’Università, l’AFAM e la Ricerca del Miur, Fulvio Esposito consigliere del Ministro ed Emanuele Fidora, Direttore Generale per il coordinamento e lo sviluppo della ricerca, seguirà una tavola rotonda a cui parteciperanno, Fabrizio Barca, Ministro per la Coesione Territoriale, Marco Mancini, Presidente della Conferenza dei rettori Università Italiane, Luigi Nicolais, Presidente del Consiglio Nazionale delle ricerche e Diana Bracco, Vice Presidente per la Ricerca e l’Innovazione di Confindustria.

 

Verrà presentato per l’occasione anche il nuovo portale web del Miur “ResearchItaly” sviluppato dal Consorzio CINECA, nato con l’obiettivo di fotografare, supportare e promuovere la ricerca italiana d’eccellenza.

 

L’evento potrà essere seguito in streaming al seguente indirizzo: http://www.miur.it/stream/streaming.htm.

I giornalisti interessati a seguire l’evento potranno accreditarsi al seguente indirizzo: uffstampa@istruzione.it.