Home » Ministero » La Ministra » Comunicati Stampa » 2015 » cs250215
 
 

Ufficio Stampa

Roma, 25 febbraio 2015

‘Protocolli in Rete’, boom di domande per il primo bando
933 le scuole partecipanti, on line elenco delle 54 beneficiarie
Ogni classe riceverà 25 Tablet e una Lim

Sono 18 primarie e 36 secondarie di I grado le 54 scuole che hanno ottenuto la fornitura di una lavagna interattiva multimediale e 25 tablet nell’ambito dell’avviso relativo al progetto “Smart Future”, pubblicato a seguito del protocollo d’intesa tra il Miur e Samsung.

L’avviso è stato pubblicato lo scorso 20 gennaio sul portale “Protocolli in Rete”, la vetrina attivata dal Ministero dell’Istruzione per raccogliere iniziative che favoriscano la diffusione dell’innovazione digitale nelle scuole.

Quest’oggi, all’indirizzo http://www.istruzione.it/ProtocolliInRete/, è stato pubblicato l’elenco degli istituti beneficiari. Complessivamente, dal 26 gennaio al 9 febbraio, sono pervenute al Ministero 933 domande di partecipazione all’avviso per il progetto “Smart Future”: un numero 17 volte superiore a quello previsto dall’offerta. L’iniziativa prevedeva, infatti, l’assegnazione di tecnologie digitali per  54 classi.

A livello regionale, è stata la Lombardia a far registrare la partecipazione più ampia con 207 domande (a fronte di 8 forniture messe a disposizione per la stessa Regione). La distribuzione territoriale evidenzia l’adesione più alta al Nord (51% di domande). Seguono Centro (25%) e Sud e Isole (24%).

L’ampia e tempestiva partecipazione delle scuole al primo degli avvisi resi pubblici dal Miur attraverso la vetrina di “Protocolli in Rete”, rappresenta per il Ministero un segnale importante del desiderio delle scuole italiane di innovarsi e di sperimentare nuove soluzioni per la didattica. Costituisce, inoltre, un apprezzamento, da parte di docenti e dirigenti scolastici, per questa nuova procedura informatizzata snella e trasparente messa in atto dal Miur per creare un canale di comunicazione e di interazione con il tessuto produttivo.