Home » Ministero » La Ministra » Focus » 2013 » focus200213
 
 

I poli tecnico – professionali per la filiera del turismo

Roma, 20 febbraio 2013

Martedì 19 febbraio, presso la Sala della Comunicazione del Miur, il ministro Francesco Profumo, il ministro per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport Piero Gnudi ed il Sottosegretario Elena Ugolini, hanno presentato le azioni necessarie per formare i giovani con le competenze richieste dal mondo del lavoro e consentire loro di inserirsi rapidamente nel mercato occupazionale nel settore turistico - alberghiero, utilizzando il grande potenziale che l’Italia ha ma non sfrutta.
Alla presentazione sono intervenuti nel corso del dibattito il Presidente di Fondirigenti Renato Cuselli, , il Presidente dell’Enit Pier Luigi Celli, il Direttore Generale di Federalberghi Alessandro Massimo Nucara, l’assessore al lavoro formazione e orientamento professionale della Regione Campania Severino Nappi e il Direttore di Confindustria Cosenza Rosario Branda.
Gli studenti potenziali destinatari del piano sono 139.950 per gli istituti professionali, indirizzo enogastronomia e ospitalità alberghiera, pari al 41% di tutti gli studenti che frequentano gli istituti professionali di qualsiasi tipo ed indirizzo nell’a.s. 2012/2013, e 51.558 per gli istituti tecnici a indirizzo turismo, cioè il 10% di tutti gli studenti degli istituti tecnici.
E’ stata l’occasione per presentare le azioni già avviate per potenziare l’istruzione e la formazione per il turismo:

  • costituzione dei Poli tecnico professionali per la filiera Turistica, a partire dalle Regioni del Mezzogiorno nell'ambito della collaborazione con il Ministro per la coesione territoriale, Fabrizio Barca;
  • adozione di uno specifico decreto interministeriale Miur, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Ministero per lo Sviluppo Economico, con la piena condivisione della Conferenza unificata, per la definizione di nuove figure professionali degli Istituti Tecnici Superiori per le tecnologie innovative per il turismo.

  • Tali figure riguardano il management turistico per:
    1. la gestione di strutture turistico-ricettive;
    2. la promozione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali;
    3. l'avvio di un programma di formazione linguistica degli studenti degli Istituti tecnici per il turismo e professionali per l'enogastronomia e l'ospitalità alberghiera, con certificazione esterna delle competenze da loro acquisite da parte di enti certificatori accreditati dai Paesi di riferimento delle lingue studiate;
    4. la diffusione del progetto "I Turismi per il management della filiera", realizzato da Fondirigenti. Gli strumenti prodotti nell'ambito di questo progetto potranno essere utilizzati per la formazione dei dirigenti scolastici con la collaborazione di Confindustria;
    5. la presentazione del protocollo d'intesa tra il Miur e Federalberghi per accompagnare l'attuazione della riforma del secondo ciclo del sistema educativo d’istruzione e formazione, soprattutto attraverso la diffusione di tirocini curricolari all'interno delle imprese turistico-ricettive e la diffusione di nuovi modelli organizzativi per rafforzare il raccordo tra scuola, mondo del lavoro e delle professioni, anche con la collaborazione di esperti esterni per realizzare interventi che richiedano competenze specialistiche messe a disposizione da Federalberghi.
    6. All'incontro hanno partecipato dirigenti scolastici, rappresentanti delle parti sociali, delle regioni e degli Uffici Scolastici Regionali.