Home » Ministero » La Ministra » Focus » 2014 » focus300514
 
 

“Dalle aule parlamentari alle aule di scuola - Lezioni di Costituzione”
A Montecitorio la premiazione degli studenti
con i Presidenti Grasso e Boldrini e il Ministro Giannini

Roma, 30 maggio 2014

“Dalle aule parlamentari alle aule di scuola”. Sono stati assegnati questa mattina i premi per i migliori lavori presentati dagli studenti per la settimana edizione del progetto "Lezioni di Costituzione". A consegnare i riconoscimenti, nell’Aula di Palazzo Montecitorio, il Presidente del Senato Pietro Grasso, il Presidente della Camera Laura Boldrini e il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini. Sono circa 500 gli alunni, gli insegnanti e i dirigenti di 61 istituti superiori di tutta Italia che hanno partecipato a quest’ultima edizione del progetto. L'iniziativa è organizzata dalla Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. E’ stata lanciata nell’anno scolastico 2007/2008 in occasione del 60° anniversario dell'entrata in vigore della Costituzione. Le “Lezioni di Costituzione” costituiscono un innovativo progetto di formazione civile per le scuole, realizzato dai due rami del Parlamento. Un progetto che va ad affiancarsi ad altre iniziative organizzate dalle Camere per gli studenti delle scuole con l’obiettivo di dare ai docenti impegnati nell’approfondimento dei contenuti della nostra Carta fondamentale un supporto concreto nell'ambito dell'insegnamento multidisciplinare di "Cittadinanza e Costituzione".

Un ex aequo e tre primi premi i riconoscimenti assegnati nelle quattro categorie previste dal concorso. Quindici le menzioni conferite per progetti che si sono comunque distinti per la loro qualità. Ex aequo anche per il premio speciale "Genoviè De Vita", per l'uso da parte delle scuole delle tecnologie informatiche. Quest'ultimo premio è intitolato alla memoria dell'ispettrice del Ministero dell'Istruzione che ha svolto un ruolo determinante nell'avvio delle prime edizioni del progetto.

“Cultura della legalità è qualcosa di più della semplice osservanza delle leggi e delle regole”, ha spiegato agli studenti il Presidente Grasso, “. E’ un sistema di principi, di idee, di comportamenti”, ha aggiunto il Presidente del Senato, “che deve tendere alla realizzazione dei valori della persona, della dignità dell’uomo, dei diritti umani, dei principi di libertà, uguaglianza, democrazia, mirabilmente enunciati dalla Costituzione, che devono però trovare costante attuazione come metodo di convivenza civile, come un patrimonio insostituibile da difendere e rafforzare da parte di tutte quante le componenti sociali e da voi in particolare”.

Per il Presidente della Camera Laura Boldrini “Cittadinanza non significa solo appartenenza ad uno Stato, certificata dalla carta di identità. Cittadinanza è soprattutto partecipazione attiva, chiedersi che cosa posso fare io per il mio Paese, è cura per il bene comune”.

“La vostra è la generazione Erasmus, è la generazione della libertà, una libertà da ribadire”, ha sottolineato il Ministro Giannini aggiungendo che “la scuola non solo è al fianco di questa missione, ma è il centro produttivo di questa conoscenza”.

Le 61 scuole partecipanti al progetto "Lezioni di Costituzione" sono state selezionate sulla base di un concorso nazionale e hanno svolto nel corso dell'anno scolastico dei percorsi di studio su particolari aspetti della Costituzione. Fra i temi oggetto di approfondimento, il bando di quest'anno proponeva in particolare l'articolo 10 della Costituzione, riguardante la condizione giuridica dello straniero e il diritto di asilo politico.

Per preparare l'iniziativa, il 12 e 13 dicembre 2013 si è svolta presso la Camera e il Senato, come nelle precedenti edizioni, una sessione di avvio del progetto insieme ai docenti delle scuole selezionate. Insegnanti e alunni hanno lavorato anche avvalendosi degli strumenti didattici posti a disposizione dalle Camere on line.

Un Comitato formato da deputati e senatori e da rappresentanti del Ministero dell'Istruzione ha individuato le scuole vincitrici. Ne fanno parte, per la Camera, il Vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, la segretaria di Presidenza Caterina Pes e l'on. Giuseppe Pisicchio; per il Senato, il questore Lucio Malan, la segretaria di Presidenza Silvana Amati, e il sen. Lucio Romano; per il Ministero dell’Istruzione il Sottosegretario all'Istruzione Gabriele Toccafondi e il Direttore generale per gli Ordinamenti scolastici e l'Autonomia scolastica, Carmela Palumbo.

Agli studenti vincitori sono state consegnate dai Presidenti delle Camere delle targhe di riconoscimento.

L'appuntamento è stato trasmesso in diretta dalla Rai, dalla webtv e dal canale satellitare di Camera e Senato.

 Allegati
  Elenco scuole selezionateScarica
 Bando di concorso a.s. 2013/2014Scarica
 Nota prot. 4559 del 04/09/2013Scarica
VideoVideo Lezioni di CostituzioneGuarda