Ricerca Internazionale
 
Art. 185 ( ex 169) del Trattato UE - AMBIENT ASSISTED LIVING (AAL)
 

Ambient Assisted Living  - AAL

AAL è un Programma di ricerca europeo, basato sull'art. 185 del Trattato UE, è stato lanciato nel 2008 nell'ambito del 7° Programma Quadro e durerà fino al 2013.
Le tematiche di ricerca sono le "Tecnologie innovative di assistenza agli anziani in ambiente domestico". I settori coinvolti sono le telecomunicazioni, l'informatica, le nanotecnologie, i microsistemi, la robotica, i nuovi materiali.
La finalità del programma è lo sviluppo e l'utilizzo di nuove tecnologie per permettere ad anziani e disabili di vivere comodamente in casa, migliorando la loro autonomia, facilitando le attività quotidiane, garantendo buone condizioni di sicurezza, monitorando e curando le persone malate. L'applicazione diffusa dell'Ambient Assisted Living potrebbe evitare in molti casi il ricovero presso ospedali o case di riposo, permettendo una migliore qualità della vita ed un risparmio per la collettività.

Il costo complessivo del programma è di 700 Meuro per 7 anni (2008-2013) di cui 25% UE; 25% Fondi Nazionali e 50% a carico delle imprese.
La Commissione Europea ha stanziato complessivamente 150 Meuro.

I paesi europei aderenti e membri dell'associazione AAL sono; Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Israele, Italia, Norvegia, Olanda, Portogallo, Polonia, Romania, Regno Unito, Spagna , Svezia, Slovenia, Svizzera e Ungheria.
Ogni paese europeo, aderente al programma AAL, finanzia i propri partecipanti, se partner di progetti vincenti, secondo le regole nazionali.
La Commissione Europea, tramite l'associazione AAL, trasferirà i finanziamenti Europei all'agenzia nazionale in relazione al finanziamento nazionale.

Bando 2013

E' previsto un solo bando con scadenza  30 Aprile 2013 (si raccomanda ai partecipanti Italiani di inviare entro la stessa data di scadenza del progetto internazionale, via e-mail ai riferimenti MIUR , la documentazione prevista nelle procedure operative allegate) .
Il MIUR prevede un finanziamento complessivo di  3,2  milioni di euro ( 1,1 milioni di euro per contributo alla spesa e 2,1 per credito agevolato). A differenza dei bandi precedenti la concessione dei finanziamenti seguirà le modalità del DM 593/2000 smi. Ai soggetti pubblici (Università, Enti di Ricerca) sarà concesso solo il contributo alla spesa mentre per i soggetti privati saranno concessi contributo alla spesa e credito agevolato

 

Diversamente dai bandi precedenti, per i progetti del bando 2013 sono cambiati i livelli di finanziamento e la loro tipologia. Per i progetti del 2013 il finanziamento a fondo perduto è riservato soltanto ad università, enti ed organismi pubblici di ricerca, imprese e altri soggetti privati avranno un finanziamento costituito in parte da fondo perduto e in parte da credito agevolato. I livelli di finanziamento potranno variare a seconda della tipologia di attività, delle dimensioni delle imprese e della collaborazione con soggetti pubblici e/o con soggetti stranieri di provenienza comunitaria. I dati di dettaglio su livelli e tipologia dei finanziamenti sono elencati nelle “Procedure operative per la valutazione ed il finanziamento dei progetti selezionati nell’ambito di iniziative e programmi internazionali” (del 28/03/2013).
Per altre informazioni sulle procedure di finanziamento utilizzate dal MIUR consultare anche la Guida per i proponenti italiani v. 28/03/2013, i link e i documenti elencati qui di seguito.

Link utili
http://www.aal-europe.eu/
http://www.aal-europe.eu/wp-content/uploads/2013/03/AAL-2013-6-call-text-20130326.pdf


MIUR:  
Ing. Luigi Lombardi
email: luigi.lombardi@miur.it
 Tel. +39 06 9772 6469     cell 3389364354
Dott.ssa Irene Guglielmo
email:  irene.guglielmo@miur.it
Tel. +39 06 9772 7470
Persone di Contatto: 
 Daniela Mercurio (APRE)
e-mail: mercurio@apre.it
Tel +39 06 4893 9993
Iacopo De Angelis (APRE)
e-mail: deangelis@apre.it
Tel +39 06 4893 9993

Documenti di riferimento:
> Procedure operative per la valutazione ed il finanziamento dei progetti selezionati nell’ambito di iniziative e programmi internazionali (28/03/2013). Valide soltanto per i progetti presentati dopo il 28/03/2013 e basate sulle seguenti normative:

> Decreto Legislativo n. 297 del 27/07/1999
> Decreto Ministeriale n. 593 del 8/08/2000
> Decreto Ministro delle Finanze n. 90402 del 10/10/2003
> Decreto Ministeriale n. 4 del 2/01/2008 e relativa nota esplicativa del 15/05/08
> Decreto legge n. 5 del 9/02/2012 convertito con legge n. 35 del 4/04/2012 (decreto semplificazioni, articolo 30)

> Moduli da utilizzare per la presentazione della parte italiana della domanda (Form C)
> Guida per i proponenti italiani (documento in formato .pdf)

Documenti da presentare dopo la valutazione e solo su richiesta dell’ufficio:
> Il soggetto proponente (documento in formato .rtf )
> Il progetto (documento in formato .rtf)

Per i progetti presentati fino al 28/03/2013 continuano ad essere applicabili le Procedure operative per la valutazione ed il finanziamento dei progetti selezionati nell’ambito delle JTI ARTEMIS ed ENIAC e dagli art. 169 AAL ed Eurostars (28/08/2008).

Banner Vai sul sito del PON Ricerca e Innovazione 2014-2020
Research Italy
Banner PONREC 2007-20013
Banner Settimana della Cultura Scientifica
Banner Elenco degli istituti di ricerca