Ricerca Internazionale
 
Art. 185 ( ex 169) del Trattato UE - Eurostars
 
Eurostars è un programma basato sull'art. 185 ( ex 169) rivolto al sostegno della ricerca industriale delle piccole e medie imprese Europee aventi proprie capacità di ricerca. Esso è stato ideato, definito e fortemente sostenuto dall'iniziativa EUREKA che ora, tramite il proprio Segretariato di Bruxelles, ne è anche il gestore.
Ad oggi trentatre paesi membri di EUREKA tra cui l'Italia, hanno dato la loro adesione al programma mettendo a disposizione proprie risorse umane e finanziarie. Questi paesi si sono inoltre impegnati a fornire le risorse finanziarie necessarie a finanziare i progetti di R&S comuni.
Eurostars ha come principali obiettivi:
a) Incoraggiare le PMI a sviluppare nuove attività produttive basate sui risultati dei progetti di R&S.
b) Creare una rete internazionale di supporto alle attività di ricerca delle PMI
c) Aiutare le PMI a sviluppare rapidamente nuovi prodotti, processi e servizi per il mercato .
Eurostars contribuirà inoltre al raggiungimento degli obiettivi di Lisbona attivando processi di competitività, d'innovazione e di sviluppo economico ed occupazionale.
Il programma Eurostars  ha l'approccio bottom-up, e tutte le caratteristiche tipiche dei progetti EUREKA. Non ci sono quindi aree tematiche privilegiate o escluse, tranne che per le applicazioni militari.  Le principali caratteristiche di un progetto Eurostars sono: deve essere un progetto di R&S innovativo mirante a sviluppare un prodotto, un processo o un servizio destinato al mercato; deve essere condotto in collaborazione da almeno due soggetti diversi di due nazioni diverse, il leader deve essere una PMI innovativa e almeno la metà dei costi del progetto deve essere sostenuta da PMI innovative.
Il costo complessivo del programma è di 800 Meuro per 7 anni (2007-2013) che per il 12,5 % sarà coperto dalla Commissione europea, il  37,5%  da Fondi Nazionali e il rimanente 50 % a carico delle imprese.  La Commissione Europea  ha stanziato complessivamente 100 M euro.

Bando 2013

E' previsto un solo bando con scadenza 04 Aprile 2013 (si raccomanda ai partecipanti Italiani di inviare, via e-mail ai riferimenti MIUR , entro la stessa data di scadenza del progetto internazionale la documentazione prevista nelle procedure operative allegate nei documenti di riferimento) . Il MIUR prevede un finanziamento complessivo di 4,2 milioni di euro ( 1,5 milioni di euro per contributo alla spesa e 2,7 per credito agevolato). A differenza dei bandi precedenti la concessione dei finanziamenti seguirà le modalità del DM 593/2000 smi. Ai soggetti pubblici (Università, Enti di Ricerca) sarà concesso solo il contributo alla spesa mentre per i soggetti privati saranno concessi contributo alla spesa e credito agevolato
Diversamente dai bandi precedenti, per i progetti del bando 2013 sono cambiati i livelli di finanziamento e la loro tipologia. Per i progetti del 2013 il finanziamento a fondo perduto è riservato soltanto ad università, enti ed organismi pubblici di ricerca, imprese e altri soggetti privati avranno un finanziamento costituito in parte da fondo perduto e in parte da credito agevolato. I livelli di finanziamento potranno variare a seconda della tipologia di attività, delle dimensioni delle imprese e della collaborazione con soggetti pubblici e/o con soggetti stranieri di provenienza comunitaria. I dati di dettaglio su livelli e tipologia dei finanziamenti sono elencati nelle “Procedure operative per la valutazione ed il finanziamento dei progetti selezionati nell’ambito di iniziative e programmi internazionali” (del 28/03/2013).
Per altre informazioni sulle procedure di finanziamento utilizzate dal MIUR consultare anche la Guida per i proponenti italiani v. 28/03/2013, i link e i documenti elencati qui di seguito.


Link utili
www.eurostars-eureka.eu



Responsabili MIUR:  

email: luigi.lombardi@miur.it
Tel. +39 06 9772 6469    cell 3389364354
email: aldo.covello@miur.it
Tel. +39 06 9772 6465 
email: alberto.martuscelli@miur.it
 Tel +39 06 9772 7473

Persone di Contatto:  Antonio Carbone  (APRE)
e-mail: carbone@apre.it


Documenti di riferimento:
Procedure operative per la valutazione ed il finanziamento dei progetti selezionati nell’ambito di iniziative e programmi internazionali (28/03/2013). Valide soltanto per i progetti presentati dopo il 28/03/2013 e basate sulle seguenti normative:

> Decreto Legislativo n. 297 del 27/07/1999
> Decreto Ministeriale n. 593 del 8/08/2000
> Decreto Ministro delle Finanze n. 90402 del 10/10/2003[nuovo link]
> Decreto Ministeriale n. 4 del 2/01/2008 e relativa nota esplicativa del 15/05/08
> Decreto legge n. 5 del 9/02/2012 convertito con legge n. 35 del 4/04/2012 (decreto semplificazioni, articolo 30)

> Moduli da utilizzare per la presentazione della parte italiana della domanda (Form C)
> Guida per i proponenti italiani (documento in formato .pdf)

Documenti da presentare dopo la valutazione e solo su richiesta dell’ufficio:
> Il soggetto proponente (documento in formato .rtf )
> Il progetto (documento in formato .rtf)

Per i progetti presentati fino al 28/03/2013 continuano ad essere applicabili le Procedure operative per la valutazione ed il finanziamento dei progetti selezionati nell’ambito delle JTI ARTEMIS ed ENIAC e dagli art. 169 AAL ed Eurostars (28/08/2008).

Research Italy
Banner PONREC 2007-20013
Banner Settimana della Cultura Scientifica
Banner Elenco degli istituti di ricerca